09.03.2019

I TRENI PER LE DISCOTECHE

Negli anni '90 non era insolita l'effettuazione di treni straordinari per portare le persone a ballare nei locali della riviera romagnola. Probabilmente si trattava di una misura per fronteggiare la grande domanda di mobilità verso i luoghi del divertimento e anche per limitare la piaga delle stragi del sabato sera. In quegli anni infatti non era strano fare centinaia di kilometri per andare a ballare nei locali più di tendenza, ogni sabato sera migliaia di giovani si mettevano in viaggio per raggiungere le discoteche della Toscana o dell'Emilia Romagna; spesso, purtroppo, il viaggio di ritorno sia per la stanchezza sia per... altro si concludeva con incidenti anche mortali. Da questi fatti nacque il termine "stragi del sabato sera", un problema piuttosto serio degli anni '90.

Uno di questi treni era il "Treno Azzurro", collegante le varie località della Riviera Romagnola, tale treno era effettuato con uno storico ETR 250 "Arlecchino", all'epoca utilizzato dalle FS per treni charter. Altri treni, composti da normali carrozze, avevano in composizione addirittura una carrozza bar-dancing fornita dalle francesi SNCF per cominciare la serata già in viaggio!


L'ETR 250 Treno Azzurro nel 1996 - Foto di Raffaele Bonaca

In quegli anni la discoteca era davvero un fenomeno di massa, nei due video sottostanti, segnalatomi dai fidi Mirco e Francesco, nel 1998 "Antonietta Laterza fondatrice dell'Ass.ne Sirena Project con Malick Kaire Gueye e numerosi interlocutori organizza il TRENO ARCOBALENO per il diritto al movimento e al divertimento delle persone con diverse abilità: tutti in discoteca a ballare, a divertirsi e a fare quello che ci va...!"

  

 

 

20.02.2019

MATINEE IN DISCOTECA

Fino ai primi anni 2000 i matinèe erano le aperture pomeridiane delle discoteche, tipicamente la domenica, dedicate ai più giovani. Per quel che mi ricordo non c'era una grande differenza con l'apertura serale destinata ad un pubblico più grande, in particolar modo la musica (in zona principalmente hardstyle) e gli artisti erano comunque di prim'ordine. Nella zona imperiese i locali di riferimento per questo genere di eventi erano il Sortilegio di Diano Marina e il Ninfa Egeria di Sanremo. Su Youtube ho trovato questa registrazione di un pomeriggio al Sortilegio nel 2001, in consolle "il professore" Paolo Kighine e la voce di El Paris:

All'epoca non approfittai un granché di tali opportunità, una delle volte fu una domenica di ottobre del 2002 al Ninfa Egeria di Sanremo, in consolle c'erano Super Marco May e la voce di Joshua il Dalailama al quale, con grande soddisfazione, riuscii a stringere la mano sudaticcia in segno di congratulazioni per la performance decisamente indimenticabile (soprattutto per un adolescente).

Una caratteristica del matinée sanremese era che all'ora di chiusura, attorno alle 19, si usciva dal locale completamente storditi, in via Matteotti, a due passi dall'Ariston, osservati con un certo disgusto dalla folla a passeggio...

All'epoca i flyer (volantini) erano il principale canale di pubblicizzazione degli eventi in discoteca, venivano opportunamente distribuiti nelle scuole e nei bar frequentati dagli studenti. Erano generalmente completi di informazioni e orari dei mezzi pubblici per raggiungere il locale.

Sempre all'epoca non esistevano smartphone con superfotocamera, anzi non avevo neppure una macchina fotografica di mia proprietà e nemmeno mi passò mai per la testa di portarmi quella "di famiglia" (anche perché dubito che i miei fossero a conoscenza di dove fossi). In compenso raffigurai i momenti salienti con dei disegni sul diario scolastico, la classica Smemoranda dove ho ritrovato anche il flyer dell'evento.

 

05.01.2019

Ciao amici, buon anno!!
Come regalo di... Capodanno mi sono procurato il vinile di Song for you della quale vi ho parlato precedentemente. Il disco contiene tre versioni del brano:

AUGURI mix, ossia la versione radiofonica
M.E.M. mix, versione più da discoteca, meno cantata
RADIO DEE JAY mix, trattasi della base del brano con gli auguri da parte degli speaker e DJs di Radio DJ intervallati dal ritornello.

Sul retro della copertina una bella foto raffigura gli artisti che hanno partecipato al brano, li riconoscete tutti? ;-)

 

24.12.2018

Cari amici vi auguro buon Natale da questo prototipo di blog!
Ogni anno radio DeeJay ha la tradizione di realizzare una canzone per il Natale, nel 1994 venne realizzata "Song for you" i cui proventi vennero utilizzati per la ricostruzione della scuola alessandrina "Giovanni Bovio"danneggiata dall'alluvione. Il brano vede la partecipazione dei principali autori di musica da discoteca dell'epoca:
Albertino, Ava & Stone, Blast, Da Blitz, Datura, Digital Boy, Fargetta, Gam Gam, ICE MC, Molella, Moratto, Ramirez, Taleesa .

Qui un video con scene dal backstage:

Qui il brano versione radiofonica